Tony Currenti: il primo batterista degli AC/DC

Avresti mai pensato che il primo batterista degli AC/DC è un italiano?

Se sei un appassionato di musica, tieniti forte, perché stai per conoscere la storia di Tony Currenti, il primo batterista degli AC/DC che ha partecipato alla creazione di un album che ha fatto la storia della musica: High Voltage.

copertina album AC/DC High Voltage

Si perché Tony Currenti era il batterista di quella band, che a quel tempo, vedeva tra le sue fila anche i fratelli Young, Angus e Malcom e Bon Scott.

Dopo aver inciso questo album tra Tony e gli AC/DC si dividono le strade per via di un problema burocratico.

Tony durante le registrazioni di High Voltage

Tony a quel punto decide di abbandonare la musica per dedicarsi alla sua pizzeria e alla sua amata famiglia.

Per quarant’anni non tocca più la batteria fino a che un giorno, il suo telefona squilla:

“Pronto, sono Jesse Fink e sto scrivendo un libro sugli AC/DC. Posso farle qualche domanda?”

Tony incontra lo scrittore nella sua pizzeria a Sydney e in un’ora e mezza svuota la sua soffitta dei ricordi, permettendo a Jesse di scrivere numerose pagine del suo libro “The Youngs: the brothers who built AC/DC”

Grazie a Jesse e al supporto dei fan che scoprono la sua storia, Tony rinasce come musicista, riprendendo a suonare con varie tribute band degli AC/DC.

Oggi a 69 anni, sta vivendo una seconda vita da rockstar, facendo anche tour in Europa.

Tony Currenti durante una performance

Ecco la storia di Tony Currenti, il primo batterista degli AC/DC!

Qui trovi la versione audio.

Lascia un commento